Il nostro programma

CETTINA DI PIETRO SINDACO
MOVIMENTO 5 STELLE AUGUSTA

PROGRAMMA ELETTORALE

L’esperienza amministrativa maturata in questi cinque anni di primo mandato, ci consente di poter redigere un programma che sia realmente aderente alle necessità dei cittadini e alle istanze che questi hanno fatto pervenire ai vari Settori.

Il nostro Comune ha riacquistato la sua capacità di spesa, dopo decenni di sconsiderato indebitamento ripianato, con grande sacrificio, negli ultimi cinque anni, grazie alla nostra responsabile e obbligata dichiarazione di stato di dissesto finanziario.

Portiamo, infatti, ancora le cicatrici di lustri e lustri di spese dissennate, fatte senza copertura finanziaria e, in alcuni casi, senza regolari gare e procedure. Questa politica del “fare senza pagare” ha fatto precipitare il Comune in un baratro economico finanziario. Ha marchiato per anni l’Ente, considerato “cattivo pagatore”, perché il termine medio in cui venivano pagati i creditori (quando venivano pagati!) era di oltre 400 giorni!

Mai e poi mai, il nostro Comune, dovrà ricadere in una gestione malsana, basata sull’accumulo di debiti, su mutui contratti e rimasti inutilizzati e su scellerate operazioni finanziarie. Grazie ai sacrifici fatti da tutti i cittadini – ma anche dall’Amministrazione uscente che ha governato con gli spiccioli necessari soltanto per gli interventi di spesa inderogabili e l’erogazione dei servizi essenziali – oggi il Comune ha riacquistato la capacità di poter lavorare con un Bilancio sano e la credibilità verso i fornitori di prestazioni e servizi con un “indice di tempestività dei pagamenti” sceso allo scorso mese di giugno a soli 17 giorni!

Il nostro modo di amministrare sarà sempre improntato al principio di gestione tipico del “buon padre di famiglia”.

Pertanto possiamo affermare con sicurezza che questo programma non è un libro dei sogni ma è il frutto di un quinquennio di lavoro che ha avviato un percorso virtuoso, in discontinuità con l’attività amministrativa dei decenni precedenti. Le linee programmatiche che stiamo per esporre sono per la maggior parte contenute nel Documento Unico di Programmazione (DUP) 2020/22 (documento propedeutico al bilancio di previsione 2020/2022) già approvato dalla nostra Giunta.

Il DUP, approvato per la prima volta dall’Amministrazione Di Pietro nel 2016, è lo strumento che permette l’attività di guida strategica e operativa dell’Ente e consente di fronteggiare in modo permanente, sistemico e unitario le discontinuità ambientali e organizzative. Il Documento è pubblicato nel sito dell’Ente e attraverso di esso il cittadino può effettivamente monitorare lo stato di attuazione del programma elettorale. L’invito, pertanto, è di consultarlo e di prendere atto che i caposaldi del nostro programma sono non solo realizzabili ma inseriti in un contesto economico-finanziario che ne assicura la concreta fattibilità.

Ci ripresentiamo al Vostro giudizio senza fronzoli e senza inutile retorica. Noi continuiamo a rimanere cittadini al servizio dei cittadini.

UNO
Abbiamo progettato e finanziato le opere che servono alla Città. Ripartire dall’esistente, valorizzare il territorio e innovare attraverso le tecnologie

L’amministrazione Di Pietro – grazie a un politica di risparmio e di spese oculate – ha già progettato e individuato le fonti di bilancio per realizzare alcune opere molto importanti per la città, a partire proprio da soluzioni definitive e risolutive per potenziare e adeguare il servizio di approvvigionamento idrico nell’intero territorio comunale. Grossi investimenti verranno fatti nel viadotto Federico II, sia dal punto di vista della manutenzione e del ripristino strutturale, ma anche dal punto di vista funzionale con l’eliminazione del pericolosissimo imbuto di ingresso. Sarà un quinquennio in cui restituiremo alla Città e alla cittadinanza l’uso di impianti sportivi già presenti sul territorio, progettando la realizzazione di nuovi e con una profonda opera di ricostruzione o di manutenzione saranno perfettamente funzionali e adeguati alle prescrizioni CONI. Non sono promesse, sono opere già cantierabili e che passeranno a gara subito dopo l’approvazione del previsionale 2020, come agilmente verificabile nel Piano Triennale dello Opere Pubbliche (propedeutico al bilancio di previsione 2020/2022) pubblicato nel sito del Comune di Augusta.

Principali Azioni:

  • Realizzazione nuovo pozzo di Augusta Isola e ammodernamento della rete idrica
  • Ripristino strutturale viadotto Federico II
  • Valorizzazione impianti sportivi comunali
    • Lavori di completamento secondo le prescrizioni CONI e ampliamento dell’impianto sportivo Palajonio
    • Completamento palestra scuola Todaro
  • Riqualificazione Area Arena Badiazza con ampliamento uscita viadotto Federico II
  • Manutenzione strade e marciapiedi secondo piano di priorità in relazione allo stato di degrado, entità del traffico e collocazione all’interno di aree densamente urbanizzate
  • Interventi di contrasto al fenomeno di erosione della costa di levante dell’isola di Augusta. Richiesta di assegnazione per interventi riferiti a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio
  • Riqualificazione Villa Comunale con aggiornamento del progetto esistente. Ripristino muro di cinta lato di ponente
  • Programmazione e gestione degli interventi negli edifici scolastici
  • Adeguamento locali comunali per spostamento biblioteca e ufficio anagrafe
  • Trasferimento Comando di Polizia Municipale presso locali di proprietà comunale
  • Lavori di manutenzione straordinaria e ammodernamento dell’impianto di pubblica illuminazione del Ponte di Corso Sicilia e del viadotto Federico II di Svevia
  • Riqualificazione ecologica saline di Augusta con realizzazione di un parco urbano
  • Abbattimento delle barriere architettoniche
  • Efficientamento energetico dell’illuminazione pubblica e degli edifici pubblici (PAES)
  • Completamento delle opere di urbanizzazione del Cimitero (realizzazione delle strade interne) e manutenzione straordinaria delle opere esistenti (loculi, muro di cinta e ripristino aiuole)
  • Collaudo tecnico-amministrativo del “Parco del Mulinello

DUE
Un Comune efficace ed efficiente. Una macchina amministrativa
all’altezza delle sfide che attendono Augusta. Formazione e competenza

La macchina amministrativa del Comune con la cura e la gestione del Personale continueranno ad essere punti al centro della nostra attività di governo della Città. Con la stabilizzazione dei precari, infatti, abbiamo avviato un consolidamento della pianta organica, carente, però, in troppi punti per il pensionamento di molte unità lavorative avvenute in questi ultimi anni, nonché di specifiche figure professionali. Partiremo proprio da lì, dalle assunzioni, mediante regolari concorsi pubblici, di nuove unità di personale (vedi Piano Triennale del fabbisogno del personale, propedeutico al bilancio di previsione 2020/2022, pubblicato sul sito del Comune). Proseguiremo, inoltre, con una massiccia opera di formazione del personale esistente per metterlo nelle condizioni di operare nella nuova era digitale. Al fine di perseguire il “buon andamento degli Uffici”, inoltre, già nell’anno 2018 è stato istituito l’OrganismoIndipendente di Valutazione (OIV), la cui attività permette di verificare il raggiungimento degli obbiettivi impartiti dall’Amministrazione ai vari Uffici dell’Ente e, di conseguenza l’operato del personale comunale attraverso il meccanismo della performance. In parole semplici, solo i dipendenti che raggiungono gli obbiettivi assegnati dall’Amministrazione possono ottenere premialità. Inoltre, la nostra Amministrazione, già a partire dal 2018, ha approvato il “Controllo sulla qualità dei servizi”, intraprendendo così un percorso di controllo della qualità dei servizi erogati, attraverso la somministrazione di questionari di “customer satisfation”, con i quali il cittadino può evidenziare le criticità ed aiutare l’amministrazione ad individuare le priorità degli interventi e migliorare la qualità del servizio.

Principali azioni:

  • Espletamento procedure concorsuali per reperire nuove risorse da inserire nella pianta organica del Comune in attuazione del nuovo piano del fabbisogno del personale recentemente approvato.
  • Aggiornamento e riqualificazione del personale dell’Ente
  • Cantieri Regionali di Lavoro per disoccupati da istituire ai sensi dell’art. 15 comma 2 della L.R. 17/marzo 2016
  • Progetti utili alla collettività (puc): lavori socialmente utili da effettuarsi per mezzo dell’ausilio dei percettori del reddito di cittadinanza.
  • Implementazione del “Controllo sulla qualità dei servizi”.

TRE
L’Ambiente non è uno slogan.
Ogni cittadino ha diritto di chiedere un territorio più pulito

La questione Ambientale augustana è purtroppo tristemente nota in tutta Italia e non solo. Viviamo in un ambiente degradato da tutti i punti di vista e l’eredità del passato è stata così pesante che abbiamo dovuto ricostruire con molta pazienza un quadro che tuttavia, proprio per l’opera svolta, si sta delineando e definendo. Le problematiche derivanti dall’insediamento industriale, grazie alla puntuale richiesta dell’Amministrazione Di Pietro, sono state oggetto di serrato confronto con le proprietà delle aziende nei tavoli instaurati in Prefettura. Da questa attività è nata l’App NOSE, che ha consentito, per la prima volta, di creare nel nostro territorio uno strumento univoco di segnalazione delle molestie olfattive. Grande attenzione è stata posta, per quanto riguarda le nostre competenze, nel rilascio delle AIA che si sono fatte più severe. Il Piano Regionale dell’Aria, poi bocciato dal Tar, dovrà essere ripreso e adattato secondo i rilievi fatti dal Tribunale. Da questo punto di vista uno degli elementi che ci stanno più a cuore è certamente la tematica delle bonifiche, specialmente quella della Rada. Dopo lunghe battaglie, anche il Comune di Augusta siede da poco al Tavolo Tecnico delle Bonifiche dalla Rada del Porto di Augusta istituito presso il Ministero dell’Ambiente.

Ma non c’è solo l’inquinamento industriale. Ci sta particolarmente a cuore la questione delle acque reflue. Purtroppo, l’inerzia di chi ci ha proceduto ha fatto sì che la competenza sulla progettazione e costruzione del Depuratore cittadina, già prima dell’insediamento dell’Amministrazione Di Pietro, sia stata affidata ad un Commissario (Regionale prima e, successivamente, con il passaggio delle competenze, a un Commissariato Nazionale). La nostra opera è stata quella di continuo sollecito e monitoraggio delle attività poste in essere. Oggi possiamo dire che, grazie anche alle nostre sollecitazioni, l’iter per arrivare alla realizzazione dell’impianto è a buon punto. Attualmente è in fase di redazione il progetto esecutivo al quale seguirà la costruzione vera e propria del depuratore.

Discorso analogo per quanto riguarda il Campo Fontana, vero e proprio simbolo del calcio augustano, chiuso dal lontano 2005 perché era in realtà una pericolosa discarica di materiale industriale (cenere di pirite). Oggi con orgoglio possiamo dire che l’opera è in avanzata fase di realizzazione e, come riconosciuto dallo stesso Commissario unico nominato per l’intervento, l’azione di questa Amministrazione è stata decisiva per giungere a questo risultato. Si realizzerà un impianto bello e moderno con una serie di sottoservizi in grado di risolvere anche l’annoso problema del deflusso delle acque meteoriche nella zona antistante lo stadio.

           
Principiali azioni:

  • Completamento bonifica dell’area del campo sportivo con collettamento delle acque meteoriche  della zona campo Fontana.
  • Assistenza, monitoraggio e controllo continuo della fase esecutiva della realizzazione del depuratore.
  • Controllo ambientale – partecipazione tavolo bonifiche .
  • Estensione della raccolta rifiuti porta a porta a tutto il territorio comunale.
  • Pagamento puntuale della TARI sulla base dell’indifferenziata prodotta.
  • Completamento iter per la realizzazione del centro comunale di raccolta.
  • Completamento iter per la realizzazione del centro comunale di riuso e affidamento della sua gestione alle associazioni/cooperative presenti sul territorio.
  • Predisposizione del nuovo capitolato relativo all’affidamento del servizio di raccolta rifiuti e spazzamento.
  • Campagna per l’adozione di compostiere di famiglia o di comunità.
  • Piano comunale del verde pubblico: riqualificazione spazi urbani degradati con piantumazione di 100 nuovi alberi ogni anno.
  • Richiesta di potenziamento del servizio di rilevazione delle centraline ARPA da istallare nel nostro territorio in numero adeguato.

QUATTRO
Una città a misura di cittadino. Un territorio da vivere e da amare.
Stop al degrado

La cura del territorio, grazie anche alla riacquistata possibilità di spesa, troverà grande spazio nelle iniziative prese dalla prossima Amministrazione Di Pietro. Nel prossimo quinquennio avremo le risorse finanziarie per rendere “a misura di cittadino” il nostro bellissimo territorio. Le nostre strade, le nostre vie, i nostri vicoli, le nostre contrade, le nostre coste, il nostro mare vanno riscoperti e vissuti. Vanno soprattutto controllati per evitare che una sparuta frangia di vandali la sporchi e la deturpi. La stragrande maggioranza degli augustani ama la sua terra e ha rispetto per essa.

In quest’ottica, le principali azioni saranno rivolte al:

  • Rafforzamento della lotta al randagismo, anche con la riduzione dei cani tenuti nel canile grazie agli incentivi già concessi ai cittadini che intendono adottare un randagio.
  • Completamento piano comunale di Protezione Civile.
  • Redazione Piano Urbano del Traffico.
  • Creazione di percorsi naturalistici.
  • Controllo del territorio mediante collocazione di telecamere per azione di contrasto all’abbandono indiscriminato di rifiuti.   
  • Lotta al parcheggio selvaggio mediante convenzione per servizio di carro attrezzi.
  • Convenzione con organizzazioni di volontariato del territorio per supporto all’attività del gruppo comunale di protezione civile in caso di calamità o emergenze.
  • Regolamento disciplina istallazione e gestione dehors.
  • Predisposizione nuovo regolamento Aree Mercatali.
  • Aggiornamento Toponomastica.
  • Intensificazione del controllo relativo ai cancelli che abusivamente impediscono accesso al mare, attività svolta d’ufficio o su segnalazione dei privati.
  • Realizzazione zone a traffico limitato mediante controllo con varchi elettronici e servizio di videosorveglianza.
  • Realizzazione aree sgambettamento cani e cimitero per animali da affezione.

CINQUE
Ripensiamo le occasioni di sviluppo della nostra città

Viviamo momenti di profonda crisi e di profonda trasformazione che interessano l’intero pianeta. Augusta, con le sue peculiarità socio-economiche, si trova nel bel mezzo di questa mutazione e i prossimi anni saranno decisivi per ripensare l’economia della nostra Città. Il Sindaco Di Pietro è stata una dei grandi protagonisti della istituzione delle ZES nella Sicilia Orientale e oggi, grazie al suo intervento e a quello dei portavoce del Movimento 5 Stelle, c’è stata riconosciuta una delle aree più grandi in rapporto alla popolazione. Inoltre, grazie alla adesione al Flag “Riviera Etnea dei Ciclopi e delle Lave”, si profilano delle importanti possibilità di sviluppo turistico per il nostro territorio.

L’industria pesante deve avere un’alternativa in attività più sostenibili dall’ambiente messo a dura prova dall’inquinamento. Nel contempo occorre dare prospettive lavorative soprattutto ai più giovani che desiderano rimanere nella propria terra .


Principali azioni:

  • Avvio delle Zone Economiche Speciali (ZES) del territorio di Augusta. Rapporti con le associazioni di categoria per attrarre capitali da investire nel nostro territorio.          
  • Attenzione particolare per il Porto di Augusta e per tutte le attività portuali. Relazioni con le associazioni operanti in essa.
  • Promuovere l’associazionismo tra piccole e medie imprese agricole ed ittiche.
  • Promozione della pesca turismo.
  • Promozione e diffusione dei prodotti agricoli locali con il potenziamento dei mercati biologici  e dei mercati del contadino.
  • Introduzione di un centro commerciale naturale nel centro storico cittadino. Collaborazione con le associazione di categoria di tutta la città per promuovere l’acquisto negli esercizi locali.
  • Promozione dell’attività enogastronomica con l’organizzazione di momenti dedicati a questo settore al fine di favorire i tanti operatori del settore.
  • Progettare lo sviluppo ordinato delle zone a vocazione turistica (Brucoli).
  • Creazione di una lista di accreditamento di europrogettisti per attingere ai fondi europei.

SEI
Lo sport come occasione di rilancio: per i giovani e non solo.
Lo sport è alla base di una società sana.

Augusta è stata sempre terra di sport, non solo di discipline con la largo seguito di pubblico ma anche di attività bellissime ma non particolarmente note. Nostri concittadini hanno raggiunto i vertici nazionali e internazionali, arrivando fino alle Olimpiadi. Quindi, se da un lato ci sarà la possibilità per la gloriosa tradizione calcistica augustana di avere restituito il suo “tempio”, il Fontana, dall’altro verranno valorizzate tutte quelle società sportive che, con il sacrificio dei tesserati, portano avanti la loro quotidiana attività, allontanando i giovani dalla strada e dalle cattive tentazioni.

Lo sport è vita. Sicuramente è allenamento, tattica, studio, prove. È soprattutto fatica genuina i cui risultati però ripagano dello sforzo fatto. A tutti gli sportivi non faremo mancare la nostra attenzione.         

Principali azioni

  • Restituzione del Campo Fontana al Calcio augustano.
  • Lavori di completamento e ampliamento, secondo le prescrizioni CONI, dell’impianto sportivo Palajonio.
  • Sensibilizzazione alla pratica sportiva per i più giovani.
  • Nuovo censimento di tutte le società sportive augustane.
  • Nuove procedure di affidamento delle strutture sportive comunali (Palazzetto di Brucoli e Palajonio).
  • Misure di sostegno allo sport (agevolazione nella fruizione degli impianti ).
  • Ripensare la fruizione del territorio per favorire la pratica sportiva all’aperto.

SETTE
Alle politiche sociali dedicheremo la massima attenzione. Sarà uno sguardo attento e sollecito verso i cittadini che richiederanno i servizi di questo settore

Le esperienze maturate, specialmente in questo ultimo periodo di amministrazione, ci hanno lasciato importanti insegnamenti da tenere a mente: nei momenti di crisi sta peggio chi già stava male. Su questa base costruiremo le nostre politiche sociali, indirizzate, quindi, verso i deboli e gli svantaggiati, quelli, soprattutto, che per vari motivi, non hanno voce o rappresentanza. Per questo motivo ci interesseremo di Violenza di genere, di beni confiscati alla mafia, di disabilità, di lotta alla povertà e di inclusione sociale. Ci occuperemo di servizi socialmente utili alla Città, di volontariato e di associazioni.

Principali azioni:

  • VIOLENZA DI GENERE: si intraprenderanno azioni atte a sensibilizzare la popolazione sul tema mediante: Informazione, Educazione e Sensibilizzazione.
  • BENI CONFISCATI ALLA MAFIA: nel quadro di cui al punto superiore l’Amministrazione Di Pietro ha già dato la disponibilità del bene confiscato alla mafia e trasferito al Comune di Augusta che si trova a Castelluccio, al fine di essere adibito a Casa Rifugio/Accoglienza per donne vittime di violenza e i loro figli minori.
  • Nuovo censimento delle associazioni di volontariato e creazione di rete fra le varie associazioni.
  • Segretariato sociale.
  • Creazione della lista di accreditamento delle famiglie affidatarie.
  • Attivazione consulta dei giovani.
  • Avvio dei Progetti Utili alla Collettività con i percettori del Reddito di Cittadinanza.
  • Cantieri regionali di lavoro per i disoccupati.
  • Dopo l’istituzione della Consulta della disabilità, si prevede la nomina, in tempi brevi, del GARANTE DELLA DISABILITA’.
  • Fondo per la lotta alla povertà e per l’inclusione sociale:
    • Servizio educativo domiciliare;
    • Campi Estivi;
    • Tirocini formativi inclusivi.

OTTO
Nel prossimo quinquennio la cultura sarà al centro di un progetto di riscoperta e promozione, con l’obiettivo di avviare progetti di recupero di luoghi storici della nostra città per farne luoghi di studio, aggregazione e scambio, musica e arte.

La Cultura sarà un settore trainante della nostra attività di amministrazione. La scarsa dotazione di bilancio sofferta dai settori interessati, sarà superata da investimenti importanti per favorire un salto di qualità in quest’ambito. Biblioteca, Aule studio, centri di aggregazione giovanile e non solo, saranno solo il primo passo verso progetti più ambiziosi su cui abbiamo già lavorato e che attendono solo una fonte di finanziamento. L’Auditorium comunale sarà disponibile per le attività culturali cittadine.

Principali azioni:

  • Restituzione alla fruizione della cittadinanza del servizio quotidiano di biblioteca, potenziato nell’offerta, aggiornamento alle tecnologie digitali.
  • Consulta permanente cultura e spettacolo; tavolo di concertazione tra Ente, associazioni e cittadini al fine di migliorare l’offerta culturale e di intrattenimento sul territorio e la pianificazione di calendari stagionali.
  • Recupero immobili comunali per la realizzazione di un centro culturale polifunzionale.
  • Promozione della cultura diffusa, incontri culturali e spettacoli in varie parti della città, anche nelle periferie; attenzione per i più giovani.
  • Promozione di festival culturali (letterario, musicale, enogastronomico).
  • Attenzione per gli artisti locali.
  • Gestione e aggiornamento della sezione dedicata al turismo del sito web del Comune
  • Progetto di recupero del vecchio Macello comunale da destinare a centro promozione culturale.
  • Affidamento dell’auditorium comunale presso la Cittadella degli studi.
  • Apertura alla fruibilità pubblica del “Parco del Mulinello”.

NOVE
Una Città coesa per favorire il suo sviluppo
e il suo approdo nei decenni della grande svolta.
Ricostruiamo il volto di Augusta

Gli anni futuri vanno affrontati con i giusti strumenti: grandi cambiamenti sono all’orizzonte Augusta si deve trovare pronta a questa mutazione, con apertura verso le innovazioni. Dopo il duro lavoro fatto sul risanamento finanziario dell’Ente adesso è il tempo di progettare il futuro. Non ci spaventano le novità né le nuove tecnologie di cui ci dovremo dotare. Occorre però ripensare e riprogettare il tessuto sociale.

Principali azioni:

  • Valorizzazione del Centro Storico, della Borgata, delle frazioni di Brucoli e di Agnone, del Monte, delle aree costiere che vanno da Brucoli al fiume San Leonardo. Si avvierà un nuovo processo di pianificazione mediante l’applicazione della “Legge Urbanistica Siciliana”.
    Il percorso previsto sarà quello di:
    • Avviare il “Piano Urbano Generale” (PUG) che sostituisce i vecchi piani regolatori generali.
    • Definire i “Piani Particolareggiati Attuativi” (PPA).
    • Redigere il nuovo “Regolamento Edilizio Urbano” (REC).   
  • Attenzione particolare per le zone della città altamente edificate, con una specifica cura al recupero funzionale di tutti quartieri, all’implementazione dei servizi pubblici nelle zone carenti e alla definizione delle aree soggette a rigenerazione urbana o a perequazione. Dette attività verranno sviluppate tramite la concertazione dei cittadini residenti nei quartieri o nelle borgate oggetto di pianificazione che detteranno le scelte dello sviluppo delle aree in cui vivono.
  • Un ruolo particolare sarà assegnato ai professionisti locali per individuare le scelte pianificatorie strategiche in accordo con le imprese, le attività commerciali e turistiche, e le associazioni di categoria.
  • Verrà creato un percorso virtuoso che imponga all’Ente di dotarsi dei più importanti strumenti pianificatori. Dopo aver concluso l’iter per la definizione dei “Lotti Interclusi” (approvata nel consiglio comunale del 15 luglio 2020) il cittadino e il tecnico incaricato potranno seguire in percorso univoco e chiaro che li porterà in breve tempo all’approvazione del proprio progetto.
  • Dopo l’approvazione del “Piano degli Impianti Pubblicitari e delle Pubbliche Affissioni” , l’Amministrazione si pone come obbiettivo il completamento e la revisione del Piano di Utilizzo del Demanio Marittimo (PUDM) e del “Catasto Incendi” .
  • Inoltre si pone come obbiettivo la redazione di nuovi strumenti come il “Piano Urbano del Traffico” (PUT) e il “Piano Urbano della Mobilità e della Mobilità Sostenibile” (PUMS); la redazione del “Piano per il decoro Urbano” e di tutti i regolamenti attuativi come per esempio il regolamento sui “Dehors”.
  • Completamento del processo di realizzazione dello Sportello Unico Edilizio (SUE) e dello Sportello Unico Attività Produttive (SUAP).  
    L’attuale Amministrazione ha già avviato il processo di automatizzazione telematica delle attività Tecnico-Istruttorie tramite la creazione del SUE e del SUAP. 
    L’implementazione prevede due piattaforme di gestione on-line per la gestione delle pratiche edilizie con:
    • Semplificazione dei rapporti tra i cittadini e la pubblica amministrazione.
    • Presentazione e gestione pratiche 7 giorni su 7.
    • Snellimento dell’attività burocratica con istruttoria dell’Ente preimpostate e già precaricata dall’utente per pratiche standard.
    • Riduzione dei tempi di definizione delle pratiche e totale trasparenza amministrativa in quanto l’iter dell’istruttoria delle pratiche potrà essere esaminato con sistemi di monitoraggio automatici e imparziali.
  • Piano Commerciale Comunale.

DIECI
La nostra politica non si baserà mai sulla clientela e sul favore.
Continueremo a favorire uno sviluppo economico sano su tutto il territorio comunale.
Continuiamo a garantire il nostro impegno, la nostra attenzione, le nostre competenze e la nostra correttezza e legalità nell’affrontare le numerose e complesse attività dell’Ente comunale.

Il nostro obiettivo è quello di favorire lo sviluppo di TUTTA la società augustana, con particolare attenzione per due categorie:

  1. chi si adopererà fattivamente per generare lavoro e benessere;
  2. chi parte svantaggiato e ha bisogno di maggiori attenzioni.

I nostri eletti:

  • Rappresentano gli elettori e non i propri interessi;
  • Rifiutano qualsiasi rimborso elettorale e finanziamento occulto;
  • Dedicano all’incarico il tempo necessario per essere presente con regolarità e svolgere bene il ruolo al quale sono stati eletti;
  • Sono tutti incensurati;
  • Non fanno politica per professione.